Internationaltransports.net




Alternative Medicines






Home
News
Earth
News
Air
News
Sea


Home » News » Utility info » Auto ad Aria -2

Auto ad Aria -2


MEZZI di TRASPORTO del FUTURO
MEAN of  TRANSPORTS in  the FUTURE

BENZINA ? NO, ARIA e ACQUA 

Tanto per fare un esempio, un tassista di Milano o Roma con un veicolo diesel spende per la sua attività circa 12.240.000 lire all’anno per il carburante; con un taxi EOLO la spesa annuale per la ricarica diventa di 1.350.000 lire. Abbiamo così un’idea tangibile sulle potenziali economie che possiamo ottenere con un’automobile alimentata ad aria compressa.In Italia le vendite inizieranno nei primi mesi del prossimo anno e rispetto ai veicoli originali incorporeranno, probabilmente, alcune tecnologie che renderanno queste macchinette ancora più preziose. Una di queste tecnologie sarà quella che prevede, tra i serbatoi dell’aria e il motore, un dispositivo per espandere l’aria aumentandone la temperatura, assicurando così un’autonomia superiore ai 600 chiIometri. L' altra tecnologia sarà invece nella carrozzeria che, diversamente
dal progetto iniziale, sarà costruita non utilizzando fibra di vetro ma fibra di canapa resinata, risultando così più leggera
e robusta delle attuali carrozzerie in lamiera metallica:

L'Auto ad aria attualmente ha     un'autonomia di 200 km e può  portare cinque persone alla velocità di 60 km orari

Sopra i 4 modelli in cui è prodotta attualmente l'auto ad aria compressa: dall'alto utilitaria pik-up, taxi e furgone da lavoro

Ogni unità produttive sarà indipendente e al tempo stesso centro di ricerca, in grado di Implementare le caratteristiche degli automezzi e di diffonderle anche in altri paesi.
In seguito, inizierà la produzione di una city car compatta, un centimetro più corta della Smart ma con tre posti, sempre funzionante ad aria compressa e con una carrozzeria in lana. Si, avete capito bene, lana. La lana delle nostre 4 milioni di povere pecore che esclusa dal mercato dei filati a causa dei suo pelo corto é stata, in questi anni, assurdamente bruciata. La tecnologia prevede di catalizzarla e ricavarne dei pannelli adatti a formare una carrozzeria che più «bio» di così non si può. Naturalmente i veicoli dell’ingegner Nègre prodotti dalla solo Italia sono già certificati, sia in Francia che a Bruxelles, e possono dunque circolare sulle nostre strade come qualsiasi altra vettura. Ora non ci resta che aspettare. Noi di Nexus abbiamo fatto il nostro dovere presentando una serie di veicoli estremamente innovativi ad un pubblico sensibile e attento a queste tematiche. 
La prossima mossa dovrà essere quella delle istituzioni che, se veramente ritengono di essere dalla parte dei cittadini, dovranno agevolare e promuovere la diffusione più ampia possibile di questi nuovi veicoli puliti ed economici.

Nexus




We are not responsible of the correctness and of the solvency of the advertisers of our network. Because of the mutable circumstances and of the complex nature of the information within the logistic and the transport the Publisher of the Portal, will not be responsible for all actions undertaken form the readers, regarding the furnished information and for the updating of the data furnished by the single advertisers.


Webmaster - Copyright © 1998, concessionaire: I.P. ELMORIANA LTD - All rights reserved